1. Giornale UGI
  2. ADISCO (ASSOCIAZIONE DONATRICI ITALIANE SANGUE CORDONE OMBELICALE)

Scarica il giornale UGI

ADISCO (ASSOCIAZIONE DONATRICI ITALIANE SANGUE CORDONE OMBELICALE)

ADISCO (ASSOCIAZIONE DONATRICI ITALIANE SANGUE CORDONE OMBELICALE)


Adisco (Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale) – Sezione Regionale Piemonte nasce a Torino nel 1997 per promuovere la diffusione e la cultura della donazione di sangue cordonale che ha permesso lo sviluppo di cure evolute per migliaia di bambini e adulti affetti da leucemie. Negli anni il campo di interesse dell’Associazione ha voluto coinvolgere anche la ricerca e la formazione, e si è focalizzato sul miglioramento di reparti cruciali e sinergici per le attività di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Adisco Sezione Piemonte offre un contributo importante sui processi di cura per l’infanzia, con particolare attenzione alle malattie oncologiche. Nell’ambito della ricerca e della formazione opera soprattutto a supporto dell’Ospedale Infantile Regina Margherita e di altri ospedali del territorio piemontese attraverso la raccolta di fondi per l’acquisto di grandi strumentazioni e l’erogazione di borse di studio e di ricerca contribuendo alla formazione di medici, biologi ed ostetriche e ai processi di cura per malattie oncologiche e rare.
Dal 2013 Adisco Sezione Piemonte contribuisce alla riqualificazione degli spazi dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino in collaborazione con altre importanti realtà del Terzo Settore torinese con l’obiettivo di umanizzare i luoghi di cura. Per superare il trauma e il disagio dell’ospedalizzazione, si è ripensato il concetto stesso di luogo di cura. L’Associazione ha negli anni realizzato diversi interventi nei reparti all’interno dell’Ospedale Infantile che consentono di ricevere terapie avanzate e innovative con un occhio di riguardo alla qualità di vita del piccolo paziente. Ambienti gradevoli, confortevoli e luminosi che migliorino lo stato d’animo dei pazienti e delle loro famiglie, contribuendo al loro percorso di adattamento alla cura. Poter disporre di spazi per il gioco, per l’istruzione e lo svago in generale dentro l’Ospedale impatta positivamente sul percorso di guarigione. Il primo grande intervento realizzato dall’Associazione nel 2013 è stato il Day Hospital di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile, dedicato al ricovero diurno dei pazienti che non necessitano di cure o terapie continuative. Ogni camera è identificata da un diverso habitat naturale, con un simbolo e una specifica gamma di colori per concepire un luogo armonico e più adatto al bambino. La volontà era quella di creare un ambiente che trasmetta al piccolo paziente e ai suoi familiari tranquillità e benessere emotivo, per ricreare condizioni di vita simili a quelle di casa.
Nel 2016 è stata inaugurata l’Isola di Margherita, luogo nel quale i piccoli pazienti e le loro famiglie vengono accolte quando il percorso clinico si fa più difficile. L’obiettivo di Adisco Sezione Piemonte era donare uno spazio di cura in grado di accogliere le persone all’interno di un ambiente il più confortevole possibile. Il corridoio centrale richiama l’ambiente marino grazie all’ andamento curvilineo delle pareti e alle rappresentazioni della flora e fauna marina intervallate da oblò digitali. Al fondo del corridoio si trova l’isola con l’acquario, luogo di incontro per pazienti e familiari in visita. Gli spazi sono divisi in mini-suite dotate di tutti i confort. Completano l’Hospice un’area di svagogioco, la tisaneria corredata di tavoli e sedie e una sala dedicata al raccoglimento.
Il terzo importante progetto a favore dell’Ospedale Infantile Regina Margherita è stato il nuovo Pronto Soccorso Pediatrico, inaugurato nel 2018: l’intervento ha previsto una rivisitazione e un ampliamento degli spazi del reparto, costruendo un percorso di accoglienza per piccoli pazienti e familiari basato su uno storytelling originale. Il viaggio all’interno dell’ospedale incomincia dall’Area Triage, dove appaiono per la prima volta i sei personaggi che accompagnano i bambini lungo il loro percorso di cura. La distribuzione degli spazi è stata modificata in modo da permettere una migliore fruizione dell’intera struttura ospedaliera, anche attraverso l’inserimento di una segnaletica semplice, giocosa e di facile lettura.
Nel 2019 è stata inaugurata la nuova Degenza Oncoematologica dell’Ospedale Infantile: la rivisitazione del reparto ha portato a una riorganizzazione dei locali tecnici e assistenziali e ad un upgrade tecnologico grazie all’inserimento di nuovi impianti. A livello grafico continua la scelta dell’ambiente naturale, traendo ispirazione dalla natura come maestra di armonia. Le sedici camere di degenza garantiscono l’intimità di ogni paziente e della sua famiglia. Il percorso lungo il corridoio trova il suo culmine nella sala di gioco e svago: un’area di relax e intrattenimento per i giovani pazienti del reparto e le loro famiglie, per stimolare confronto e conforto tra i giovani pazienti ricoverati.
L’ultimo grande intervento a favore dell’Ospedale Infantile Regina Margherita, portato a termine nel 2021, sono stati i nuovi Ambulatori Oncoematologici: il reparto si estende su una superficie di circa 1120 mq e si articola in diciassette ambulatori, sei studi medici e di ricerca, tre sale di attesa, quattro stanze di visita per i pazienti isolati e spazi ed uffici dedicati al personale ospedaliero. La continuità estetica ed architettonica con gli altri reparti è stata ottenuta grazie alle pareti curve inserite lungo il corridoio che mirano a movimentare l’andamento rettilineo dello spazio. Il tema della natura è stato ripreso attraverso le grafiche che decorano le pareti dei corridoi e delle stanze, con i nuovi colori di pavimenti, porte e controsoffitti: ogni ambiente, in base alla propria funzione, è infatti caratterizzato da un colore differente.

Per maggiori informazioni: www.adiscopiemonte.it
 
Marcella Mondini

Copyright 2022 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive