1. Giornale UGI
  2. DAGLI SPALTI ALLE LUDOTECHE RULLARE GIOCANDO A CALCIOBALILLA

Scarica il giornale UGI

DAGLI SPALTI ALLE LUDOTECHE RULLARE GIOCANDO A CALCIOBALILLA

DAGLI SPALTI ALLE LUDOTECHE RULLARE GIOCANDO A CALCIOBALILLA


GIOCOSAMENTE è una rubrica creata dai ragazzi di UGI Onlus, dedicata a raccontare il mondo dei giochi agli adulti, nel tentativo di far capire loro in cosa consista, come mai ci giochino e perché sia così appassionante passare il tempo in questo modo. Il gruppo redazionale che ha reso possibile questo articolo è formato da con Lorenzo, Coudou, Antonio, Oriana, Andrea.

Ci permettiamo una breve parentesi riportando l’origine del nome del gioco direttamente dal Dizionario dei Giochi di Andrea Angiolino e Beniamino Sidoti: il nome calciobalilla deriva da “Balilla”, soprannome del patriota italiano del settecento Giovan Battista Perasso, la cui leggenda narra che si sia opposto all’impero asburgico, provocando la ribellione che liberò Genova nel 1747. Balilla è il diminutivo di balla, ovvero palla, un appellativo comune all’epoca per i giovani. Tutti conoscono questo gioco, forse non avrebbe bisogno di grandi presentazioni, ma per evitare fraintendimenti vi ricordiamo nuovamente le regole di questo semplice ma agguerritissimo intrattenimento. Il gioco si simula una partita di calcio dove i giocatori utilizzano delle piccole sagome che, attraverso barre che li attraversano trasversalmente, possono cercare di raggiungere l’obiettivo di colpire una pallina e spedirla nella porta avversaria. La vittoria arriva alla prima squadra che riesce a segnare 8 punti. Una regola che in molti non conoscono è che prima di essere lanciata all’interno della porta, la pallina deve battere contro una sponda del campo da gioco. Un’altra parte del regolamento sconosciuta ai più è che la palla deve essere tirata in porta entro 10 secondi dal possesso palla, altrimenti si commette fallo. In una diffusa e radicale ignoranza esistono tutta una serie di falli di cui nessuno tiene mai conto durante una partita di calciobalilla. Ad esempio: se si effettua un passaggio tra due ometti della stessa squadra la pallina, prima di essere tirata in porta, deve andare contro la sponda e poi può essere tirata in porta. Se si fa pallonetto anche in maniera fortuita, ovvero la palla scavalca la barra dei giocatori, è fallo. La rullata, ovviamente, è fallo. Ma quante persone rispettano queste regole e quanto queste regole comportano una diminuzione del divertimento? La nostra redazione di piccoli giocatori si è consultata a lungo prima di capire se, in effetti, abbiano mai applicato anche solo in parte queste regole. E la risposta è che no, non ne hanno applicate neanche una. A parte la rullata. La rullata è quel processo democratico dove il giocatore imbranato cerca di bilanciare la sua totale incapacità di giocare al calciobalilla imprimendo alla palla la stessa forza che Holly e Benji nel famoso cartone imponevano ai loro palloni, riuscendo anche a curvarne la forma ed a bucare la rete. La rullata è un tentativo di rivolta da parte delle masse popolari per riuscire ad apprezzare appieno un gioco che, come molti, si basa su abilità tecniche difficili da allenare, quanto meno nel breve periodo. La rullata è quel momento dove si cerca di contrastare lo stratega al fine di evitare di perdere 8 a 0. Ognuno ha chiaramente un’opinione chiara sulla rollata nel calciobalilla che, probabilmente, si polarizza sulle posizioni “No alla rullata mai, impara a giocare” e “Ogni tanto una rullata ci può stare”. Da questa divergenza di opinioni nasce la possibilità da parte dei giocatori di divertirsi o meno: quello che risulta fondamentale da parte della nostra redazione è che con il crescere dell’età la necessità di rullare diminuisce proporzionalmente. Le riflessioni proposte sino a qui garantiscono a tutto il gruppo di giocatori un divertimento basato su una comunanza di regole, come in tutti gli sport. Ma in questo la comunanza è sufficiente che si basi su un’unica regola: indovinate quale?

Pierpaolo Bonante

Copyright 2021 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive