1. Giornale UGI
  2. FIAGOP per gli adolescenti

Scarica il giornale UGI

FIAGOP per gli adolescenti

FIAGOP per gli adolescenti


Il dottor Andrea Ferrari, responsabile della Commissione Adolescenti AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica) e socio fondatore del progetto SIAMO – Società scientifiche Italiane insieme per gli Adolescenti con Malattie Onco-ematologiche - ha recentemente pubblicato un libro dal titolo “Non c’è un perché. Ammalarsi di tumore in adolescenza”, ediz. Franco Angeli.
Questo libro, indirizzato agli insegnanti, agli operatori sociosanitari e a tutti coloro che si occupano di ragazzi malati, parla di aspetti clinici ma soprattutto ci racconta cosa succede nella testa di un ragazzo quando si sente dire “hai un tumore maligno”. Ce lo racconta attraverso le loro storie. Sono i ragazzi stessi a dirci che ci si può ammalare di tumore anche nell’età dell’adolescenza. Non c’è un perché se ci si ammala di cancro mentre si va alle superiori. Non c’è un perché, ma succede. E ragazzi in attesa, magari, di un bacio, si trovano in sala d’attesa, nell’ambulatorio di oncologia, per sostituire gli esami di scuola con gli esami del sangue. In attesa del loro primo ciclo di chemioterapia. Gli adolescenti sono pazienti speciali, hanno bisogno di posti speciali, dove essere curati al meglio. Luoghi dove ci sia posto per il significato dell’esistere, l’amore, il sesso, il desiderio di rivolta, la paura della morte, la voglia di avere un destino ed esserne padroni. Posti costruiti con mattoni colorati. Verdi come i boschi, verdi come la libertà, verdi come la speranza. Gialli come i limoni, come le risate. Rossi, pieni di energia, di spavalderia, di pomodori, anche di rabbia. Blu, come il mare, come la liquirizia, come l’innocenza. E neri.
Perché quando c’è spazio per i colori, per pensare alle cose belle, c’è spazio per la speranza. C’è spazio per la normalità della vita. Sempre nell’ottica del miglioramento dell’ambiente dedicato agli adolescenti FIAGOP ci informa che l’associazione “Noi per voi” di Firenze ha messo a punto un’applicazione dedicata agli adolescenti malati e costruita intorno alle loro richieste e alle loro esigenze. L’applicazione per PC, tablet e smartphone si chiama “Feel Better”. Si tratta di un innovativo strumento educativo e ludico che aiuta i giovani pazienti oncologici ad affrontare con più fiducia e consapevolezza il loro percorso di cura. In tal modo i ragazzi potranno acquisire in modo interattivo molte informazioni utili ad affrontare la loro malattia giorno per giorno, divertendosi e imparando a gestire la propria preoccupazione per qualcosa che non conoscono. Le informazioni verteranno sulle problematiche più frequenti come l’alimentazione, l’aspetto fisico, lo sport, la scuola, i rapporti con gli altri e… la salute. Spiegazioni semplici e grafica user friendly, per capire meglio come comportarsi, come prendersi cura di sé stessi e soprattutto, stare meglio. Non solo. Feel Better permetterà di mettere in contatto tra di loro i ragazzi in un contesto virtuale che favorirà lo scambio di esperienze e l’incontro.
Alla pagina https://www.eppela.com/it/projects/10856-feelbetter  si trovano maggiori informazioni e si può contribuire alla raccolta fondi che stanno attuando ora per dare inizio a questo grande progetto. 

Copyright 2021 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive