1. Giornale UGI
  2. LE ATTIVITA' DI MAGGIO - GIUGNO 2021

Scarica il giornale UGI

LE ATTIVITA DI MAGGIO - GIUGNO 2021

LE ATTIVITA' DI MAGGIO - GIUGNO 2021


NUTRIAMOCI DI LETTURA: I LIBRI DI MARTA BENOFFI PER L’INFANZIA “FANNO LA SPESA” ALLE FAMIGLIE DELL’UGI
Con le donazioni effettuate attraverso una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Eppela, “Sono fatto così” e “Brillantina” contribuiranno a garantire prodotti alimentari agli ospiti di Casa UGI.
Incontri, riconoscimento, condivisione e solidarietà: l’amore di Marta Benoffi per suo figlio ha dato vita a una collana di fiabe che, grazie alla forza di un sogno e alla potenza del racconto, si sono trasformate dapprima in suggestivi disegni e poi in splendidi libri auto-prodotti capaci di trasmettere un sorriso a chi si trova in difficoltà.
Dopo aver pubblicato due di queste storie con il tocco artistico della talentuosa illustratrice giapponese Nomoco, Marta ha scelto di donarne 400 copie (200 per volume) all’UGI ODV per aiutare una delle sue tante attività in favore di bambini e ragazzi con malattie oncologiche. “Sono fatto così” e “Brillantina” sono stati, infatti, offerti come ricompensa attraverso un’apposita campagna di crowdfunding pubblicata sulla piattaforma Eppela e conclusasi il 24 giugno.
Il ricavato contribuirà a garantire la spesa alle famiglie ospitate a Casa UGI, che nell’anno 2020 sono state 54 con permanenza minima di 4 giorni e massima di 12 mesi. I prodotti, acquistati quindicinalmente e distribuiti gratuitamente, sono in gran parte biologici e selezionati in modo da offrire il giusto apporto vitaminico, proteico e
nutrizionale: un sostegno importante in un momento in cui le situazioni di indigenza e disagio stanno aumentando a causa della crisi provocata dalla pandemia di Covid-19.
A spiegare le ragioni profonde che hanno portato a questa scelta è la stessa autrice: “Ho inventato queste storie - dichiara - per mio figlio qualche anno fa, quando era piccolissimo, e gliele raccontavo a voce. Un incontro speciale mi ha suggerito che altri bambini avrebbero potuto apprezzarle e, soprattutto, sorriderne. Così ho deciso di pubblicarle creando un marchio editoriale, AQUILUNA, che simboleggia l’unione feconda tra realtà e fantasia, tra natura e gioco, tra colori tenui e colori sgargianti. Per suggerire che, leggendo, si può volare in alto, volare liberi, uniti dal filo delle parole”.
Questa collaborazione rappresenta, per l’UGI, motivo di grande orgoglio:
“Siamo molto riconoscenti – sottolinea il segretario generale Marcella Mondini – a Marta Benoffi per questa iniziativa che porterà un valido aiuto alle famiglie ospiti di Casa UGI. I libri che presenta sono preziosi per le illustrazioni di Nomoco, famosa illustratrice giapponese, e per i testi semplici e freschi adatti a bambini che sanno far viaggiare la fantasia. Si tratta quindi di un’iniziativa particolare di cui siamo orgogliosi”.
 
ANDREA RAVO MATTONI
DONA LA PROPRIA ARTE ALL’UGI E ALL’OSPEDALE REGINA MARGHERITA DI TORINO

L’arte come mezzo per trasmettere bellezza, serenità e benessere ai piccoli pazienti ricoverati al Regina Margherita di Torino: è questo il significato profondo dell’opera “Interno con bambini che giocano a carte”, realizzata dal pittore svedese Hugo Salmson nel XIX secolo e riprodotta dall’urban visual artist Andrea Ravo Mattoni sulla parete di uno dei corridoi principali dell’Ospedale Infantile lo scorso 18 maggio.
Ravo Mattoni è ideatore del progetto “Recupero del classicismo nel contemporaneo”, focalizzato sulla riproduzione murale con bombolette spray di capolavori della storia dell’arte per creare una pinacoteca a cielo aperto in Italia e in Europa: “L’opera realizzata al Regina Margherita - ha spiegato - rappresenta due bambine che giocano spensierate, divertite ma assorte e concentrate: un soggetto ottocentesco leggero e leggiadro con cui spero di allietare il tempo vissuto da chi soffre tra le pareti dell’ospedale”.
L’iniziativa è stata organizzata dall’UGI in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Città della Salute e della Scienza di Torino e grazie all’amicizia con Vanni Oddera, creatore e promotore dell’attività di “mototerapia”. Per l’Associazione si è trattato di un altro tassello nel percorso quarantennale di promozione della propria mission, che ha come obiettivo fondamentale non solo l’assistenza medica, sociale, economica e logistica ma anche la predisposizione di azioni volte a migliorare il benessere psico-fisico dei pazienti: “L’evento - ha dichiarato il presidente Prof. Enrico Pira - si è collocato nel programma di umanizzazione frutto delle continue iniziative del Direttore Generale Dott. Giovanni La Valle e della Direttrice Sanitaria del Dipartimento di Patologia e Cura del Bambino Prof.ssa Franca Fagioli. La soddisfazione è stata doppia in quanto il risultato ha incontrato i principi della mission di UGI a sostegno dei bambini e dei genitori che si cimentano quotidianamente con una neoplasia contratta in età pediatrica ed è stato al contempo frutto della catena di solidarietà di cui UGI è parte attiva”.
Questa visione è condivisa anche dagli stessi esponenti della Città della Salute e della Scienza: “Siamo lieti ed onorati – ha commentato La Valle - di aver avuto un artista così importante come Ravo Mattoni al lavoro all’interno del Regina Margherita: per questo ringraziamo l’UGI, che da sempre collabora con noi. Con quest’opera, il corridoio principale è diventato una pinacoteca a cielo aperto che ci ha permesso di fare un tuffo dal classicismo nel contemporaneo”. “L’iniziativa - ha aggiunto Fagioli - ha confermato la forte relazione che lega l’UGI all’Ospedale Infantile Regina Margherita, con cui condivide da tempo progettualità ambiziose e concrete. Con la presenza dei volontari anche da remoto e le attività ludico-educative che costantemente promuovono, come quella di oggi, UGI fa da sempre sentire i bambini e i ragazzi accolti, protetti e accompagnati, facendo respirare loro il più possibile l’idea di normalità”.

Marco Berton

Copyright 2021 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive