1. Giornale UGI
  2. Le nostre attività di Natale

Scarica il giornale UGI

Le nostre attività di Natale

Le nostre attività di Natale


MERCATINO UGI! ED È GIÀ NATALE!
Sembra di aver messo via gli scatoloni solo l’altro ieri e invece siamo di nuovo qui a tirare fuori e ad addobbare in occasione del Natale. Rosso, bianco, verde, oro, questi i colori che dominano la festa natalizia e i nostri banchetti. La sala Madon si è trasformata in un magnifico e coloratissimo ambiente ricco di offerte per i regali di Natale. Tovaglie, runner, bigiotteria, giocattoli, articoli per bambini, oggettistica e tanti tanti prodotti golosi. Molte aziende amiche ogni anno desiderano dare il loro contributo regalandoci prodotti da vendere, altri invece producono ogni sorta di manufatto da proporre al mercatino. Chi ricama, chi taglia e cuce, chi sa dipingere e chi fa ceramica. Aiuti che arrivano da ogni dove e che testimoniano il vero spirito del Natale che risiede nella solidarietà e nella collaborazione più che nel bel pacchetto, nei nastri dorati e nelle carte preziose. Il bello di un mercatino di Natale è il poter fare un regalo senza esagerare nella spesa accompagnandolo da un gesto di solidarietà e attenzione. Solidarietà con i bambini e i ragazzi malati, attenzione nei loro confronti e infine tenerezza per i loro momenti di difficoltà. Per fare tutto questo uno stuolo di persone lavora al nostro fianco; chi fa i turni al mercatino, chi vende i nostri panettoni presso altre sedi, chi scrive mail di ringraziamento a tutti coloro che donano, chi prepara i cesti, chi aiuta a scaricare e a rimettere ordine in magazzino, chi va alla ricerca di idee, chi contatta i fornitori e osa chiedere prezzi di favore, insomma un lavoro continuo simile a quello senza sosta delle laboriose formichine. Ma i risultati sono grandi e ci aiutano a superare la fatica di questi giorni!
 
UGI E’ ANCHE ALLEGRIA E FESTA
Una giornata di allegria completamente dedicata ai bimbi UGI. La solita formula ormai provata da anni ma che ha un gran successo. La sede è stata il palazzetto dello sport Le Cupole, a noi concesso dal Comune per la giornata. I festeggiamenti sono iniziati alle ore 15 dopo aver salutato anche chi ha fatto una corsa in bicicletta per festeggiare i suoi anni e donare le offerte all’UGI. Spettacoli di breve durata perché i bimbi piccoli si stufano, il mago che affascina sempre, le bolle giganti che fanno ridere, i trampolieri che stanno lassù lassù. Ma la grande novità quest’anno è stato il debutto della band UGI! Band e coro che nei mesi precedenti hanno preparato canti e musiche natalizi e addirittura un assolo di Michele che ha emozionato tutti quanti. Il buffet preparato e seguito dal professor Ferrua è stato come sempre all’altezza della situazione e molto apprezzato. Ma il vero significato di questa festa dedicata ai bimbi assistiti dall’UGI risiede nel potersi ritrovare in festa in un luogo lontano non solo dall’ospedale ma anche da Casa UGI. Tutti insieme bambini e genitori festeggiano con i volontari, con alcuni medici venuti apposta a far festa e a testimoniare il loro incoraggiamento ai piccoli pazienti. Una giornata in cui non si parla di terapie, ma solo di doni e divertimento. Si perché anche chi sta attraversando un periodo di dolore e fatica desidera dimenticare per un momento e divertirsi e mangiare con tutti gli altri. E per i volontari è un’occasione per condividere allegria e un momento di spensieratezza. Oltre al buffet e agli spettacoli c’era anche spazio per giochi gonfiabili, per il trucca-bimbi, per chi voleva fare origami, e per chi invece desiderava una bella foto ricordo della giornata. E che dire dei clown che sono arrivati in massa ad assistere i bambini? Tanta musica e davvero tante persone che sono state salutate anche dal Presidente della Regione, Sergio Chiamparino, venuto apposta a dare testimonianza della sua solidarietà e amicizia all’UGI. È intervenuta anche la consigliera del Comune, dottoressa Ferrero, che ha apprezzato le nostre attività e che ci ha assicurato il sostegno del Comune per i nostri futuri progetti. 

UN SABATO MATTINA, INSOLITO E MAGICO!
Un gruppo di 10 ragazzi con un lungo abito bianco, cintura rossa in vita e alcuni una corona di candele accese sulla testa, altri con una candela in mano. Sono entrati in corteo cantando il canto tradizionale di Santa Lucia. Proprio quello che tutti conosciamo e cantiamo in questo periodo: Sul mare luccica, l’astro d’argento ... Questi ragazzi che vengono dalla Svezia e che hanno voluto dedicare all’UGI il loro concerto torinese hanno subito creato un’atmosfera natalizia molto particolare e del tutto inusuale per noi. Un inno al Natale con melodie nordiche che siamo abituati a vedere ed ascoltare alla televisione. Tutto è stato possibile grazie al console di Svezia, dottoressa Ardoino, che si è data da fare per portarci il coro e per diffondere questa bella tradizione svedese. I proprietari del Barrito (casa di accoglienza e Casa Del quartiere vicino alle Molinette) ci hanno concesso la sala gratuitamente. Le famiglie di Casa Ugi sono state gli ospiti d’onore del concerto. Al termine è stato offerto un piccolo rinfresco nella sala del bar del Barrito a base di biscotti svedesi con lo zenzero e la cannella. Un saluto e un augurio di Buon Natale da parte del console di Svezia e da parte del presidente Ugi, Franco Sarchioni, a tutti i convenuti. 

Copyright 2021 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive